La regola del 16…

E se il mio occhio fosse migliore dell’esposimetro? Dopo tante letture in internet ed il ricordo di mio padre che scattava con una  Ferrania Lince 3, quindi senza esposimetro e senza telemetro (con maf a stima), mi sono lanciato. Trovato finalmente un Canon 50/1.8 ltm (a vite) non opacizzato, ho caricato un rullino nella bellissima Canon P e sono andato nella solita Milano vicino a casa (Maciachini) in un 25 Aprile grigio… Il risultato: non male direi! Imparare a riconoscere la luce è un passaggio obbligato che mi consentirà di avere un controllo totale degli scatti, senza alcun supporto esterno. Poi a dirla tutta, se trovassi una Leica M2 o M4…. E’ inutile, sto andando sempre più indietro, ma è più forte di me, ne sento proprio la necessità.

Attrezzatura: Canon P con Canon 50 f1.8 ltm, pellicola Ilford FP4+ e sviluppo casalingo in Rodinal 1+25. Confermo ancora una volta la bontà del sistema rangefinder e la possibilità di utilizzo di tempi assurdi; le ultime 3 foto, a f1.8, sono state scattate a 1/15 – 1/30 – 1/15. A proposito, le immagini… poche e niente di che; ma avevo così voglia di vedere il risultato, che ho riavvolto subito il rullino…

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...